sabato 14 gennaio 2017

OGGI




















Passeggiando fra rivoli ed erba fresca

che mentre la sfiori vaporizza la brina

inumidendo le caviglie

che conservano quei sapori.

Per comunicare al mondo

quanto forte sia

ciò che unisce il dolore.





































































11 commenti:

  1. In punta di piedi , quasi volando sorvolo

    con gli occhi questo tuo pensiero ,

    talmente delicato e limpido che

    ne sussurro poche parole...per

    non violare questa magia.

    Bellissimo caro Maurizio .

    Una buona Domenica con un abbraccio

    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tatto e la morbidezza delle tue parole ben competono con la labile sensazione che intendo comunicare.

      Abbraccio accolto e ricambiato!

      Elimina
    2. ... scusa e grazie per aver compreso un mio errore ...Un abbraccio caro
      Rosy

      Elimina
    3. non preoccuparti!
      lascio un sorriso.

      Elimina
    4. Ciao Gianni caro , un abbraccio per augurarti un buon fine settimana.

      "Il dolore unisce sempre ,
      anche se fa male molto.
      E' una sottile percezione,
      che istintivamente giunge
      nell'Anima più' facilmente,
      di chi questo stato d'animo
      l'ha dovuto affrontare ".

      Un abbraccio
      Rosy

      Elimina
    5. Molto male come vivere da sordo ed essere sospeso osservando il mondo passarti accanto realizzando quanto quello, lo stesso dolore, dovrà essere attraversato e bevuto come di un calice pieno, sino in fondo e sino all'ultima goccia per essere depositato.

      Buona Domenica!

      Elimina
    6. Oh come capisco queste tue parole , sto vivendo dal 10 febbraio un
      "incubo" ma non e' un sogno ma bensì la mia realtà.
      Ogni giorno , bevo goccia a goccia una stilla di questo mio vivere ,
      e per ora non ne vedo alcuna alternativa , sì qualcosa di buono c'e'
      ma il percorso iniziale di tutta la storia che avvolge , anzi che stringe
      me , mio fratello e mia madre ... sembra che questo dolore non
      finisca mai ...
      Pazientare non c'e' alternativa , e sperare in tempi migliori e positivi.

      Un abbraccio

      Rosy

      Elimina
  2. Scrivere oggi è come girare una pagina
    Ma di tutte le riflessioni e le remore sia pur delle aspettative o dei sogni cosa resta...Cosa si è salvato o attuato nei progetti

    Uniscono entrambi ma il dolore lo si deve accettare perché ci viene procurato mentre l'amore non si subisce ma si crea e vive giorno dopo giorno col coraggio che lui stesso ci infonde.. ed è cieco ed è sordo come se un velo attutisse tutto e annullasse le differenze

    Buon ritorno in questo spazio che è rimasto cristallizzato per troppo tempo...tempio e preludio di qualcosa che ricordo
    ...e noto che ciclicamente anche certe persone ritornano
    Tutto come allora...ma senza me
    ...vedi che sono davvero una strega...

    BriCciole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Lo è stato anche per me scrivere su queste pagine, ma anche nello stesso momento in cui ho deciso di farlo, per far rivivere un luogo denso di profonde emozioni e storia viva di un sentire in un'intesa rara e desiderabile.
      Ogni idea ed ogni parola ha assunto la sembianza di mani che scavano nella terra non per cercare ma per percepire ciò che rasenta ed è attratto dal vero come inspirare profondamente dopo che ti è mancata l'aria per troppo tempo.

      Di ciò che ha avuto il suo tempo
      resta la sua impressione nella storia.
      Quella di ciascuno di noi.
      Segno incancellabile
      di quanto sia possibile vivere
      e comprendere identificandosi nell'altro.
      Dote improbabile che trovava invece
      la sua massima espressione
      in ciò che ha poi generato questi scritti
      conservati fra le righe
      delle parole scritte ed anche solo immaginate
      in queste pagine oscure.

      Confermo quanto il dolore, se pure imposto, trasformi gli individui appaiandoli e conformandoli ad altri inavvertitamente ed improvvisamente decidendo di vite che naturalmente si attraggono.

      L'amore e solo lui agisce e talvolta si spegne
      con regole intricate dolcissime e malevole, senza considerare il forte coinvolgimento del cuore né lo strappo crudo e lancinante.

      Forse non si è lasciato il tempo a lui di agire prima che giungesse il tempo del freddo,
      forse ha avuto tutto il tempo non ce n'era più bisogno, forse mille congetture potrebbero farsi e scriverne e nessuna di quelle risponderebbe alla domanda. Solo apprendiamo cosa accade. E cosa è accaduto.

      Grazie per il tuo bentornato in un luogo che è anche tuo o almeno così io lo considero e mi scuso con te per non aver risposto prima alle tue parole ma non avrei potuto non avendone avuta conoscenza prima di ieri.

      Di certo sei strega, ma forse in questo caso la tua previsione non risponde all'evidenza di caratteristiche non note e non viste prima.


      Uomo

      Elimina
  3. Entro in punta di piedi e vengo accolta dalle voci della Streisand e della Dion che duettano in Tell Him. Non riesco a leggere oltre ed ascolto rapita dai miei ricordi. Sono passati dodici anni e ancora questa canzone mi emoziona. "Love is light that surely glows In the hearts of those who know It`s a steady flame that grows Feed the fire with all the passion you can show" ed è proprio così, "L’amore è una luce che splende sicura nel cuore di quelli che sanno che una fiamma costante che cresce ravviva il fuoco con la tua passione". Bella poesia la tua e ottima scelta della canzone a sottolineare i versi. Greta ( hosceltodiesserefelice.altervista.org )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il potere che la musica e certe melodie hanno di insinuarsi fra le pieghe dell'anima in modo da insediarsi miscelando note e ricordi, emozioni e vita, è straordinario e non smetteremo mai di stupircene.
      Quel tempo trascorso sembra non averlo mai fatto e torniamo improvvisamente in quei luoghi.

      Benvenuta qui e a presto

      Elimina

Considero il commento come un'opportunità, anche critica, non uno strumento d'offesa.